Il Commento

Scritti filosofici di Altiero Spinelli

Riportiamo in questa sezione i passi più illuminanti dei documenti, rari e significativi, scritti da Altiero Spinelli durante gli anni del carcere e del confino. Tale materiale, di carattere filosofico e in gran parte inedito, dimostra quanto sia stata incisiva e costante l’attività intellettuale di Spinelli, evidenziando in maniera incontrovertibile gli imponenti fondamenti speculativi della sua successiva attività politica. I documenti vengono conservati, in massima parte, nella sezione DEP (Depositi di organizzazioni e di personalità ) degli Archivi storici delle Comunità europee (AHCE) di Firenze. Si tratta di manoscritti o dattiloscritti contenenti riflessioni, considerazioni, commenti a testi di carattere filosofico, con una particolare attenzione al pensiero di Croce e di Gentile. Ma ne fanno parte anche alcune lettere, che testimoniano la grandiosità del sentire spinelliano e l’emotività , sia pure controllata razionalmente, con cui partecipava agli eventi della sua epoca. Al riguardo va segnalata una lettera, risalente al 2 agosto del 1942, che Altiero scrisse alle sorelle durante l’ultimo periodo del confino ventotenese (quando la prima stesura del Manifesto di Ventotene era già stata terminata) e che qui si intende riprodurre come prezioso e significativo documento della poetica, se il termine è consentito, del confinato federalista. La missiva viene conservata anch’essa nella sezione DEP degli Archivi storici delle Comunità europee ed è stata già pubblicata nel volume di Edmondo Paolini, Altiero Spinelli, Dalla lotta antifascista alla battaglia per la federazione europea, 1920–1948:documenti e testimonianze, edito da Il Mulino nel 1996 (pp. 281–83). La lettera si rivela particolarmente importante perchè consta di una serie di riflessioni intorno al senso panico delle élite intellettuali europee, tra la fine del XIX secolo e gli esordi del XX, concentrandosi particolarmente sul ruolo preponderante che le ideologie rivestirono in quella precisa e quanto mai delicata fase storica. Le considerazioni spinelliane vengono quindi ad assumere i contorni di un’aspra critica nei confronti dell’eccessivo astrattismo ideologico imperante tra molti intellettuali del tempo, colpevoli di voler piegare la realtà secondo i loro schemi e nel far questo rifuggono, sostanzialmente, da ogni tipo di azione. I testi qui riprodotti vengono preceduti da una presentazione riguardante la connessione fra riflessione filosofica e militanza federalista nel pensiero e nell’azione di Spinelli.

L'edizione dei testi è stata realizzata a cura di Raffaella Cambise ed integrata grazie alla collaborazione di Vittoria Saulle e Giulia Vassallo


Indice dei Testi



Per un ulteriore approfondimento sul tema vi proponiamo di leggere Da Ventotene alla Costituzione europea. Speculazione filosofica e azione politica in Altiero Spinelli di Francesco Gui

 

 

 

 

 

 

 


Pagina modificata Thursday 23 October 2008